venerdì 30 dicembre 2016

AUGURI A TUTTI


Come ogni anno è arrivato il momento della riflessione e della serenità di fine anno. Nel ribadirvi il mio impegno costante, tenace, affinché possa esservi sempre di sostegno e scusandomi con quanti non sono riuscito ad incontrare di persona prima della fine dell'anno, vorrei cogliere l'occasione per esprimere la mia partecipazione, augurando a tutti un felicissimo 2017.

Il Jobs Act non crea lavoro, ma permette solo a chi ne aveva uno precario, di averne un altro. Per giunta precario.

Mercato del lavoro: crescono i precari
Un anno fa, esattamente il 22 dicembre 2015, veniva sottoscritto l'accordo sull'unificazione delle fonti sul mercato del lavoro. Oggi Istat, Inps, Inail e Ministero del Lavoro hanno emanato una nota trimestrale congiunta sullo stato dell'occupazione in Italia. Tale nota, per la seconda metà del 2016, mostra la crescita dei contratti precari. I giovani i più penalizzati. Confermato l'immobilismo delle politiche attive.
 
La maggioranza degli assunti in Italia ha un contratto a termine
Nella seconda metà del 2016 l’occupazione cala, i contratti precari crescono, lavorano di più gli over 50, i più penalizzati sono i giovani. La crescita dell’occupazione sull’anno è stata calcolata in 543 mila unità, di cui 487 mila a tempo indeterminato. Coincide con l’erogazione degli incentivi pubblici (tra gli 11 e i 18 miliardi in un triennio) erogati dal governo alle imprese. Il taglio della decontribuzione per i neoassunti da 8040 a 3250 euro ha provocato un drastico calo di queste assunzioni e alla crescita dei contratti a termine che rappresentano la stragrande maggioranza degli assunti in Italia.

giovedì 29 dicembre 2016

Berlino deve riflettere sul futuro dell'euro

Per gran parte della classe dirigente tedesca l'Italia dovrebbe lasciare l'euro. 
 
Sarebbe da ingenui sottovalutare il senso e la portata delle parole dell’autorevole economista tedesco, Clemens Fuest, nell’intervista a Federico Fubini (Corriere, 16 dicembre) che in Germania «le preoccupazioni per la stabilità dell’euro sono molto presenti» e che «sembra preferibile che l’Italia lasci l’euro». 
 
Esse rappresentano l’opinione di vasti e crescenti settori della classe dirigente tedesca.
La risposta politica deve essere netta: è semmai la Germania che deve lasciare l’euro, se non è disposta a modificarlo in modo che possa funzionare non solo nel loro interesse, ma nell’interesse di tutti i Paesi che ne fanno parte. 

mercoledì 28 dicembre 2016

Più flessibilità del lavoro crea davvero più occupazione? Ecco cosa dicono i dati

Nel 2006, in una celebre rassegna dedicata all’argomento, l’ex capo-economista del FMI Olivier Blanchard arrivò a dichiarare che 
«le differenze nei regimi di protezione dell’impiego appaiono largamente incorrelate alle differenze tra i tassi di disoccupazione dei vari paesi». 
A conclusioni analoghe è giunto Tito Boeri, che da un’ampia ricognizione di studi in materia realizzata con Jan van Ours e pubblicata nel 2008, rilevò che su tredici ricerche sugli stock di occupati e disoccupati esaminate, soltanto una segnalava una relazione tra riduzione delle tutele e crescita dell’occupazione mentre altre nove davano risultati indeterminati e tre addirittura indicavano che la maggior precarizzazione del lavoro è statisticamente associata a riduzioni dell’occupazione e aumenti della disoccupazione.

giovedì 15 dicembre 2016

"Ripartire dopo la vittoria del no per una legge elettorale pienamente costituzionale"

Si sono riuniti ieri i direttivi congiunti del Comitato per il NO nel Referendum Costituzionale e del Comitato per il SI all'abrogazione dell'Italicum.
Di seguito il comunicato che delinea alcune proposte ed interventi di rilancio della nostra iniziativa nei prossimi mesi.

mercoledì 14 dicembre 2016

ROGHI TOSSICI E SVERSAMENTI ILLECITI: BOMBARDIAMOLI DI DENUNCE. Ecco come fare.

La forza dei cittadini che fanno rete è indiscutibile. I roghi tossici nel territorio del quadrante di Roma Est ormai non si contano più, non parliamo poi degli sversamenti illeciti di rifiuti tossici, industriali e solidi urbani tra le campagne e non solo. Possibile che le autorità preposte alla salvaguardia del territorio non capiscano la gravità della situazione? Possibile che non si riescano a trovare fondi pubblici per contrastare questi fenomeni? I comuni della provincia di Roma sono pieni zeppi di sindaci e assessori che fanno i medici di professione, ma cosa conoscono del fenomeno? Quanto gli interessa? L’aria la respiriamo tutti, l’acqua la beviamo tutti, i frutti della terra li mangiamo tutti. Che succede se ai nostri amministratori arrivano 100 denunce lo stesso giorno sullo stesso rogo o sullo stesso sversamento illecito? Ricordate che entro 60 giorni il vostro Sindaco è tenuto obbligatoriamente a rispondervi, oppure potete denunciare direttamente lui.




Ho preparato due format di denuncia in caso di roghi o di sversamento illecito. Ogni cittadino può presentarla (vale per QUALSIASI Comune, provincia, regione). Scaricate il format -> ogni volta che VEDETE UN ROGO O UNA DISCARICA ABUSIVA informatevi sul comune di appartenenza, seguite le istruzioni  e speditele alle autorità in indirizzo competenti (è meglio con raccomandata con ricevuta di ritorno o pec). Ognuno faccia la sua parte, BOMBARDIAMOLI!



lunedì 14 novembre 2016

Il problema non è il referendum, ma che cresceremo meno della Grecia




Previsioni di crescita economica per il 2017: la Grecia al 2,7 %, la Spagna 2,3 %. E l'Italia? 0,9 %. Siamo il fanalino di coda d'Europa, e il problema italiano ha un solo nome: produttività al palo.
 
Mentre il mondo aveva gli occhi puntati verso l’altra sponda dello stagno, sono uscite le previsioni di crescita economica del 2017 per l’eurozona della Commissione Europea. Negative un po’ per tutti - si passa da una previsione di crescita complessiva dell’1,7% contro l’1,9% - ma soprattutto per l’Italia. Che si vede tagliare la stima da 1,3% allo 0,9%. E che, esclusa la Finlandia allo 0,8%, è il fanalino di coda del Continente. Per dire, il prossimo anno la Germania crescerà dell’1,5%, la Spagna del 2,3%, la Francia dell’1,4%, la Grecia, addirittura, del 2,7%.
 

lunedì 7 novembre 2016

Gallicano nel Lazio: serve prevenzione!

Gli ultimi eventi meteorologici che hanno interessato il comune di Gallicano nel Lazio mi hanno fatto riflettere molto su un tema spesso dimenticato dalla politica (nazionale e nostrana): il tema della prevenzione.
 
La prevenzione dovrebbe essere un momento fondamentale per arginare i dissesti che nel corso degli anni possono verificarsi in un determinato territorio: cadute di alberi, frane, alluvioni, dissesti idrogeologici ecc. Senza contare che a Gallicano è praticamente dimostrato che l'eventualità di un dissesto, seppur minimo, non è poi tanto lontana e se dovesse verificarsi, vista la conformazione delle strade, sarebbe un incubo per molti cittadini. Ci sono poche strade. Se pensiamo che per arrivare a Gallicano si devono percorrere due ponti e non ci sono altre vie alternative, si può avere il senso e la misura di cosa stiamo parlando. 
 

venerdì 28 ottobre 2016

#referendumcostituzionale: come richiedere il voto a domicilio - #facsimile e #istruzioni

In Italia ci sono circa 4 milioni di cittadini non autosufficienti

Anche loro hanno diritto a votare.

Chi può fare richiesta?
Tra questi, molti sono in condizioni di dipendenza continuativa da apparecchiatura elettromedicale oppure affetti da gravissima infermità per i quali l'allontanamento dal proprio domicilio risulta impossibile anche con il sevizio di trasporto che i Comuni sono tenuti ad organizzare in occasione delle consultazioni elettorali e referendarie per facilitare a queste categorie il raggiungimento del seggio.

Come va fatta la richiesta?
La Legge n. 46 del 7/5/2009 prevede che gli interessati presentino la dichiarazione di voler esercitare il diritto di voto a domicilio, dal quarantesimo al ventesimo giorno prima delle consultazioni elettorali, al Sindaco del Comune in cui si è iscritti alle liste elettorali.

Quale documentazione presentare?
Quindi per votare a domicilio al referendum del 4 dicembre 2016, va presentata la seguente documentazione al comune nelle cui liste elettorali si è iscritti: 

2) specifico certificato medico rilasciato dall'ASL di competenza che attesti la sussistenza, in capo all'elettore, con l'esatta formulazione normativa, delle condizioni di infermità previste dalla legge.

Queste sono le disposizioni sul voto domiciliare e si applicano solo nel caso in cui il richiedente dimori
nell'ambito del territorio del Comune per cui è elettore.

martedì 25 ottobre 2016

#ioVotoNo ed ho invitato il sindaco di Gallicano per un dibattito pubblico


Questa mattina ho inoltrato al sindaco di Gallicano nel Lazio, Marcello Accordino, un formale invito ad un incontro pubblico sulle ragione del SI e del NO, cercando di andare al cuore della proposta, per contribuire ad informare la cittadinanza sulla riforma presentata dal Governo: perché votare NO e perché votare SI. Mi auguro che l'invito venga accolto.


lunedì 24 ottobre 2016

Clamoroso: un documento della Commissione Europea svela il senso delle modifiche Costituzionali

Un documento della Commissione Europa ci svela il senso delle modifiche Costituzionali in Italia volute dal governo Renzi (governo fantoccio dell'UE). 

Nel 2015 è stato pubblicato il documento che va sotto il nome di "Report dei cinque Presidenti".

Di cosa si tratta?

Si tratta di una relazione, un documento ufficiale della Commissione Europea, scritto da Junker, Tusk, Dijsselbloem, Draghi e Schulz. Nel documento viene riassunto il  lavoro della Commissione Europea sul completamento dell'Unione economica e monetaria, che ha definito quattro aree in cui è necessario operare. 

Il documento, in italiano, è scaricabile qui, ma se non volete leggerlo tutto vi elencherò i punti principali di cui è composto:

1 - Un'unione economica vera e propria, che assicuri ad ogni economia le caratteristiche strutturali per prosperare all'interno dell'unione monetaria. La Commissione propone un sistema di schede di competitività nazionali per fornire competenze indipendenti sulla valutazione delle prestazioni e delle riforme.
2 - Completamento della Union Banking, incluso un regime comune europeo di assicurazione dei depositi. Secondo gli autori esso è la chiave per garantire l'integrità dell'euro, limitando i rischi per la stabilità finanziaria e l'aumento di ripartizione dei rischi con il settore privato. Accanto alla Union Banking, il lancio del Capital Markets dell'Unione è la chiave per la mobilitazione di capitale in Europa e  per rafforzare il legame tra risparmio e crescita.
3 - Un'unione fiscale in grado di offrire sia la sostenibilità di bilancio e la stabilizzazione fiscale. La Commissione propone un comitato indipendente fiscale europeo (EFB) che agisca come organo consultivo per il sistema di monitoraggio economico multilaterale dell'area dell'euro.
4 - Fornire le basi per l'unione economica, finanziaria e fiscale attraverso una genuina responsabilità democratica, una legittimazione ed un rafforzamento istituzionale. Questo prevede di coinvolgere più strettamente i parlamenti europei e nazionali e le parti sociali, in programmi nazionali di riforma, proponendo una rappresentazione più unitaria per la zona euro nelle istituzioni finanziarie internazionali in particolare il FMI.
5 - I cambiamenti nel mondo del lavoro e le dinamiche demografiche stanno trasformando le condizioni di lavoro. È chiaro che il futuro successo della zona euro dipende in modo significativo dall'efficacia dei mercati nazionali del lavoro e dei sistemi assistenziali e sulla capacità dell'economia di assorbire e regolare gli shock. In questo contesto, la Commissione ha presentato quello che dovrebbe diventare un pilastro europeo dei diritti sociali. Il pilastro dovrebbe basarsi su un sistema di orientamento delle politiche nazionali in una serie di settori fondamentali per il sistema del welfare e del mercato del lavoro all'interno degli Stati membri partecipanti.

Non si parla mai di cittadini. Non si parla mai di sovranità popolare. Si parla di mercati, di capitale, di investimenti, di economia. Sembra quasi che l'uomo (con tutta la sua portata di ingegno, di passione, di lavoro, di capacità) sia al servizio dell'economia e non viceversa. Il documento elenca, seppur in maniera molto generale, ma neanche troppo astratta, quelle che dovranno essere da qui a 10 anni le politiche dell'unione europea e ciò che ci si aspetta dagli Stati Membri. Ma ci è stato mai chiesto? Allora ecco che prende corpo e si spiega la riforma costituzionale voluta dal Governo Renzi. Esautorare il Parlamento di ogni investitura democratica (leggasi il punto 4, la legittimazione ed il rafforzamento dovranno essere appannaggio della Commissione Europea); abolizione del CNEL, ente che dovrebbe raccogliere i migliori cervelli in tema di economia e finanza italiani, ma che deve essere soppiantato dal punto 3: il comitato indipendente fiscale europeo, organo consultivo (come il CNEL) per il sistema di monotoraggio economico (come il CNEL); da chi sarà composto questo comitato no è dato saperlo, ma è ovvio che gli stati più ricchi e potenti saranno maggiormente in grado di indirizzare le decisioni dello stesso comitato, che direttamente interesseranno anche il punto 5. 

Le decisioni della Commissione Europea da chi saranno ratificate in Italia? Dal Senato. Il Senato sarà composto da alcuni consiglieri regionali delle Regioni italiane. I consiglieri regionali verranno eletti nelle rispettive elezioni regionali e con i programmi elettorali legati a quelle regioni e non relativamente alle politiche nazionali ed europee che il Senato si troverà a votare. Ci troveremo senatori che voteranno su provvedimenti per i quali il popolo italiano non li ha deputati con una tornata elettorale. 

COSA ANCOR PIU' GRAVE

Nel testo del rapporto si legge: "La Commissione europea dovrebbe inoltre definire delle modalità standardizzate per rendere più efficiente l’interazione con i parlamenti nazionali. Quest’interazione dovrebbe riguardare i dibattiti parlamentari nazionali sia sulle raccomandazioni specifiche per paese rivolte allo Stato membro sia nel quadro della procedura annuale di bilancio. Si darebbe così più vigore al diritto di convocare un Commissario affermato nel “two-pack”. Di norma i parlamenti nazionali dovrebbero essere associati strettamente all’adozione dei programmi nazionali di riforma e dei programmi di stabilità".

In poche parole la Commissione Europea vuole intervenire direttamente nel dibattito parlamentare nazionale. Una ingerenza ed una cessione di sovranità come mai si erano viste in passato. In grassetto ho evidenziato l'aspetto peggione, ovvero che il parlamenti nazionali dovrebbero dunque esistere solo per adottare le riforme ed i programmi economici voluti dalle lobby europee.


mercoledì 19 ottobre 2016

#autismo, su #Netflix arriva "Atypical", serie tv con un protagonista... speciale!

Se ne perlava da anni di una serie TV incentrata sull'autismo e finalmente su Netflix, che punta ad ampliare la sua offerta di contenuti originali, sembra arrivato il momento di provarci. 

Di cosa si tratta? 
 
Una miniserie tv di otto episodi basata su un protagonista con disturbo dello spettro autistico: Atypical.
Il protagonista sarà Keir Gilchrist nei panni del diciottenne Sam: un ragazzo alle prese con lo studio, la vita sentimentale e la difficile scoperta di se stesso che, tra le altre cose, è autistico. 

La comedy (o dramedy), il cui obiettivo sarà esplorare il concetto di normalità, si servirà di un cast di supporto che include Jennifer Jason Leigh nei panni di Elsa, madre di Sam e Michael Rapaport in quelli del papà del ragazzo.

Nessuna data di uscita, al momento.

giovedì 13 ottobre 2016

Come funziona la nuova quattordicesima per i pensionati?

Quattordicesima per le pensioni sino a 2 volte il minimo, incrementi sino a 655 euro: come cambierà il beneficio.

Quattordicesima estesa ai pensionati con assegno sino a 2 volte il trattamento minimo, cioè sino a poco più di 1000 euro mensili ed aumenti per chi, avendo un assegno non superiore a 1,5 volte il minimo, ha già diritto alla quattordicesima: sono queste le principali novità che diverranno presto operative, con la Legge di stabilità 2017.
L’ampliamento dei destinatari della quattordicesima e l’aumento del beneficio per chi già la percepisce saranno accompagnati dall’incremento della no tax area per i pensionati (cioè della soglia di reddito al di sotto della quale non sono dovute le imposte): il pacchetto di misure è finalizzato ad aumentare il potere d’acquisto per i pensionati con redditi più bassi.
Ma andiamo per ordine e cerchiamo di fare chiarezza su queste nuove misure.


Quattordicesima: chi ne ha diritto

La quattordicesima [1] è un importo aggiuntivo che spetta ai pensionati che possiedono i seguenti requisiti:
– almeno 64 anni di età;
– un reddito non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo, cioè non superiore a 786,86 euro (per l’anno 2016), per la percezione della quattordicesima in misura integrale;
– un reddito non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo più l’importo della quattordicesima stessa, per la percezione parziale del beneficio: nel dettaglio, il reddito non deve superare:
  • 122,86 euro, per chi ha meno di 15 anni di contributi (18 se lavoratore autonomo);
  • 206,86 per chi ne possiede meno di 25 (28 se autonomo);
  • 290,86 euro per chi ne possiede oltre 25 (28 se autonomo).
Con la nuova normativa, i requisiti dovrebbero cambiare, in quanto la quattordicesima sarà estesa a chi percepisce redditi sino a 2 volte il minimo: spetterà in misura piena, cioè, a chi percepisce sino a 13.049,14 euro annui. Inoltre, il beneficio sarà aumentato per chi già percepisce la quattordicesima.


Quattordicesima: nuovi importi

L’importo della quattordicesima varia a seconda degli anni di contributi posseduti e del reddito del pensionato. In particolare, è pari a:
  • 336 euro fino a 15 anni di contributi, se l’interessato era lavoratore dipendente, o sino a 18 anni di contributi se si trattava di un lavoratore autonomo;
  • 420 euro oltre 15 anni di contributi e fino a 25 anni se ex lavoratore dipendente, o oltre 18 anni di contributi e sino a 28 anni se ex lavoratore autonomo;
  • 504 euro oltre 25 anni di contributi se ex dipendente, oltre 28 anni se ex autonomo.
Gli importi elencati si riferiscono al beneficio spettante in misura piena, cioè spettante a chi non supera 1,5 volte il trattamento minimo. Per chi supera tale soglia, ma non supera la soglia determinata da 1,5 volte il trattamento minimo più l’importo della pensione stessa, il beneficio è determinato dalla differenza tra la suddetta soglia e il reddito percepito.
Ad esempio, se Tizio percepisce 10.000 euro di reddito annuo e ha oltre 25 anni di contributi, gli spetteranno 290,86 euro di quattordicesima, cioè l’importo corrispondente alla differenza tra la soglia di 10.290,86 euro e il reddito stesso, in questo caso pari a 10.000 euro.
Dal 2017, per chi già percepisce la quattordicesima, questa ammonterà a:
  • 437 euro fino a 15 anni di contributi, se il beneficiario era lavoratore dipendente, o sino a 18 anni di contributi se era un lavoratore autonomo;
  • 546 euro oltre 15 anni di contributi e fino a 25 anni se ex lavoratore dipendente, o oltre 18 anni di contributi e sino a 28 anni se ex lavoratore autonomo;
  • 655 euro oltre 25 anni di contributi se ex dipendente, oltre 28 anni se ex autonomo.

Dal 2017, inoltre, la quattordicesima sarà estesa a chi attualmente non la percepisce, se il reddito non supera 2 volte il trattamento minimo; gli importi, per questi soggetti, saranno pari a:
  • 336 euro fino a 15 anni di contributi, se l’interessato era un lavoratore dipendente, o sino a 18 anni di contributi se era un lavoratore autonomo;
  • 420 euro oltre 15 anni di contributi e fino a 25 anni se ex lavoratore dipendente, o oltre 18 anni di contributi e sino a 28 anni se ex lavoratore autonomo;
  • 504 euro oltre 25 anni di contributi se ex dipendente, oltre 28 anni se ex autonomo.
Gli importi elencati, anche in questo caso, si riferiscono all’erogazione del beneficio in misura piena.
Il pagamento del beneficio avverrà, come già avviene per l’attuale quattordicesima, nel mese di luglio: solo per i pensionati che compiono 64 anni dal 1° agosto in poi, questa è pagata, proporzionalmente ai mesi in cui si possiede il requisito di età, nel mese di dicembre.


Quattordicesima: su quali pensioni spetta

La quattordicesima è riconosciuta:
  • sulla pensione di anzianità;
  • sulla pensione di vecchiaia;
  • sulla pensione anticipata;
  • sull’assegno ordinario di invalidità e la pensione di inabilità;
  • sulla pensione ai superstiti, cioè di reversibilità e indiretta.
Le pensioni in questione devono essere erogate dall’Ago (Assicurazione generale obbligatoria dell’Inps) o dalle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa. La quattordicesima non è invece riconosciuta sulle pensioni di invalidità civile, sulla pensione o assegno sociale, sulle pensioni di guerra e le rendite Inail, né sulle pensioni liquidate da fondi differenti.

[1] Inps mess. n. 2831/2016.

fonte: http://www.laleggepertutti.it/135890_nuova-quattordicesima-per-i-pensionati

martedì 11 ottobre 2016

RIQUALIFICARE VILLA GAMMARELLI, PARTE IL CONCORSO DI IDEE

Per tutti coloro che fossero interessati vi invito a partecipare al bando per la riqualificazione di Villa Gammarelli.

Guarda la mappa e la vista street view.

Distanza dal centro di Roma: 27,32 chilometri a Sud Est

In Provincia di Roma: Comune di Monte Porzio Catone

Indirizzo: Via Tuscolo

La Villa, dopo essere stata sede di un istituto, venne trasformata in una scuola ed in seguito abbandonata.

lunedì 10 ottobre 2016

Geometri: in arrivo la laurea triennale obbligatoria

Devo ristrutturare un appartamento. E’ meglio incaricare un geometra o un geometra laureato? Gli onorari sono gli stessi? E le competenze?

Da qualche tempo gli onorari devono essere concordati tra il cliente ed il professionista, al momento dell’incarico.
Per quanto riguarda le competenze per adesso sono le stesse, ma le cose cambieranno a breve.
Il mestiere del geometra verrà infatti riformato; c’è già un disegno di legge e più avanti vedremo insieme cosa prevede.
Ma prima facciamo un po’ di chiarezza sulla figura del geometra laureato.


Quanto guadagna il tuo comune con la polizia municipale?

Di seguito il link per scoprire tutti i comuni del Lazio.

AGCM su Ambi.En.Te. SpA a San Cesareo

Nel bollettino del 3 ottobre 2016 della AGCM (Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato), che si è pronunciata sull'istanza del Comune di San Cesareo, si ribadisce quello che già sappiamo ovvero che i requisiti devono esistere al momento dell'affido. I requisiti sono:
  1. attività prevalente (80% verso i soci);
  2. "controllo analogo" in favore dell'affidatario.
Nessuno dei due è ad oggi garantito perché:
  1. Non abbiamo ad oggi alcuna dichiarazione del raggiungimento dell' 80% di fatturazione verso i soci;
  2. non esiste uno strumento di "governo societario" a garantire il c.d. "controllo analogo".
Inoltre, il piano economico e finanziario deve essere motivato attraverso opportuna relazione dell'affidatario asseverata da un istituto di credito certificato.
 
Eppure nell'ultimo consiglio comunale il Comune di Gallicano nel Lazio, nonostante ripetute segnalazioni ed approfondite analisi dell'opposizione, ha proceduto all'affidamento senza batter ciglio.
 
 
 

lunedì 3 ottobre 2016

#referemdumcostituzionale come possono votare gli italiani all'estero?

Per votare all'estero potete scaricare il modulo cliccando qui -------> goo.gl/0VdjpR
Inviatelo al comune a mezzo raccomandata A/R o a mezzo PEC entro l'8 ottobre 2016.
Per chi avesse bisogno di aiuto può contattarmi.

martedì 13 settembre 2016

Baratto amministrativo: Si anche per entrate extratributarie

di Lucia Izzo - Può il baratto amministrativo trovare applicazione anche per crediti dell'ente diversi da quelli tributari (quali i crediti per rette, tariffe di servizi, canoni, multe, sanzioni…) in relazione ai quali si ponga il medesimo problema dell'insolvenza incolpevole, eventualmente ricorrendo anche alla previsione dell'art. 1197 (datio in solutum) ovvero dell'art. 1965 cod. civ. (transazione)?
 
 
 
 

Il dramma dei padri separati ridotti a bancomat

di Valeria Zeppilli – Il dramma dei padri separati, in Italia, c'è ed è ormai innegabile. Recenti studi condotti dall'Università Cattolica di Milano hanno raccontato che il 15% degli uomini che, a seguito di una separazione, versano il mantenimento ad ex e figli a fine mese trova in tasca un reddito residuo di soli cento euro. I più fortunati, invece, aprendo il portafoglio ne trovano quattrocento.
Nelle mense dei poveri sparse per il paese, inoltre, si registra la crescente presenza di uomini in giacca e cravatta che a viso basso sono costretti a sfruttare il servizio di pasto gratuito per sperare arrivare a fine mese.

#Cani: patentino, kit e pulizia. Le regole del #ministero in Gazzetta

Dal patentino per i padroni, al kit completo con guinzaglio bloccato, passando per gli obblighi di pulizia e custodia. Sono queste, in sintesi, le regole dettate dal ministero della Salute con l'ordinanza del 13 luglio scorso pubblicata nella Gazzetta Ufficiale di ieri (qui sotto allegata) con la quale vengono prorogate per un anno le disposizioni sulla "tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani". Obiettivo, nell'attesa dell'emanazione di una disciplina organica della materia, è quello di "rafforzare il sistema di prevenzione del rischio di aggressione da parte dei cani basato non solo sull'imposizione di divieti e obblighi per i proprietari e detentori di cani, ma anche sulla formazione degli stessi per migliorare la loro capacità di gestione". E ciò, si legge ancora nell'ordinanza, "anche alla luce dei recenti episodi di aggressione da parte di cani e degli incidenti, soprattutto in ambito domestico, legati alla non corretta gestione degli animali da parte dei proprietari".

#privacy #startup Le app per registrare le telefonate sono legali?

di Valeria Zeppilli – Se si ha bisogno di registrare una telefonata o si ha un semplice interesse a farlo per non perdere traccia di una conversazione ritenuta importante, oggi non è più necessario dotarsi di particolari apparecchi: molte App, infatti, permettono la registrazione direttamente tramite cellulare.
La cosa fondamentale, però, è ricordare che non sempre registrare le telefonate è legale.
Quando lo scopo della registrazione è esclusivamente personale (si pensi, ad esempio, al caso in cui durante la telefonata vengano fornite delle istruzioni per compiere una qualsiasi attività, che si renderà necessario riascoltare nel momento in cui ci si troverà alle prese con le stesse), non c'è nessun problema: dato che alla conversazione si è preso parte personalmente, quanto in essa detto fa parte a pieno titolo del bagaglio di conoscenze degli interlocutori coinvolti e, nei loro confronti, non può considerarsi riservato.

giovedì 8 settembre 2016

Gallicano nel Lazio: inadempienze normative sulla trasparenza

"Il comune sarà una casa di vetro".
Questo il primo punto del programma del Sindaco Accordino: la trasparenza.

Dopo 3 anni di mandato istituzionale, gli atti sono talmente trasparenti che...  neanche si vedono!!!!!!


mercoledì 7 settembre 2016

Come scoprire se qualcuno spia il nostro PC?

Vediamo come scoprire se qualcuno ci sta spiando di nascosto mentre siamo al computer e mettere al sicuro la nostra privacy.




Mensa scolastica: è legittimo portarsi il cibo da casa!

È diritto delle famiglie lasciare i figli a scuola, anche durante l’orario della mensa, senza però pagare il servizio pubblico e dotando i ragazzi di cibi preconfezionati o precotti a casa.

martedì 6 settembre 2016

6 modi con cui l'autismo di mio figlio mi ha cambiata - la testimonianza di Tulika - parte IV


Se perdessi la speranza, perderei mio figlio

Nella prima parte ho iniziato a parlarvi dell'esperienza di Tulika. Penso che sia importante conoscere esperienze di questo tipo per non abbattersi di fronte ad una diagnosi di autismo e perché no, a non averne paura. Di seguito potete leggere la quarta parte della testimonianza. Qui la seconda e qui la terza.


 

E se arrivasse il #terremoto a #Gallicano?

Clicca sulla mappa per vedere i piani approvati comune per comune
Tra i molti comuni italiani che non dispongono di un Piano di Protezione Civile antisismico c'è anche il Comune di Gallicano nel Lazio. Di fronte alla tragedia del terremoto è importante esprimere nei fatti e nelle parole la propria solidarietà alle popolazioni colpite, ma è altrettanto importante fare ognuno nel proprio piccolo il proprio dovere, non solo indignarsi di fronte alle vignette d'oltralpe che, a quanto pare, tutti i torti non hanno. Una legge del 2012 prescrive la redazione del piano e ne richiede l'approvazione dopo 90 giorni dall'entrata in vigore. Ho presentato oggi una mozione per chiedere la redazione e pubblicazione del Piano di Protezione Civile per il Comune di Gallicano nel Lazio. Mi auguro e sono certo che tutto il consiglio comunale sarà favorevole a questa proposta che, di fatto, diventa indifferibile ed urgente.

lunedì 5 settembre 2016

5 passi per difendere la tua libertà! #iovotono

5 passi fondamentali per difendere la tua libertà di espressione, di parola. La libertà di poter dire che il governo ha alzato troppo le tasse; la libertà di scegliere personalmente chi andrà a rappresentarti in Parlamento; la libertà di poterlo rieleggere o mandarlo a casa; la libertà di 

CAMBIARE LA POLITICA PER DAVVERO!

1) ACQUISTA ORA UNA COPIA DELLA COSTITUZIONE E SPEGNI IL TELEVISORE
2) SIEDITI CON TUO FIGLIO INTORNO AD UN TAVOLO E LEGGILA INSIEME A LUI
4) NON TI SEI ACCORTO CHE MANCA IL PUNTO 3
5) SEI ANDATO A VEDERE SE MANCA IL PUNTO 3

SVEGLIA!!!!!!

Clicca qui ed acquista il libro della Costituzione Della Repubblica Italiana

6 modi con cui l'autismo di mio figlio mi ha cambiata - la testimonianza di Tulika - parte III

La famiglia Vedant
Nella prima parte ho iniziato a parlarvi dell'esperienza di Tulika. Penso che sia importante conoscere esperienze di questo tipo per non abbattersi di fronte ad una diagnosi di autismo e perché no, a non averne paura. Di seguito potete leggere la terza parte della testimonianza. Qui la seconda.


venerdì 2 settembre 2016

A me la vignetta di Charlie Hebdo piace. Tanto. Vi spiego perché.

A me la vignetta di Charlie Hebdo piace. 
E' più veritiera di tante foto di tanti ipocriti. Tanta gentucola che si è fatta fotografare mentre visitava i ruderi delle città martoriate dal terremoto, oppure di chi impacchettava scatoloni e scatoloni di immondizia di cui disfarsi e da mandare nelle zone terremotate. Oppure di chi fotografava l'sms solidale.

Ricordatevelo quando condoneremo gli abusi edilizi. Ricordatevelo quando costruiremo alle pendici del Vesuvio. Ricordatevelo quando vi incazzerete perché vi imporranno, a vostre spese, di adeguare casa vostra all'antisismica. 

Siamo il paese con la più alta percentuale di ignoranza funzionale e vorremmo insegnare agli altri come si vive? Sono passati i tempi di Machiavelli, di Dante Alighieri e di Giulio Cesare. Siamo figli di Annibale e facciamo i razzisti, siamo figli di Canale 5 e facciamo gli istruiti, siamo figli di Studio Aperto e facciamo gli informati.

giovedì 25 agosto 2016

#gallicanonellazio - Un'Amatriciana per Amatrice


Chi di voi avesse intenzione di partecipare, può comunicarmelo anche via Whatsapp o Telegram indicando nome e cognome ed in quanti si intende partecipare.
GRAZIE
 



Clicca e scrivimi su Telegram

+393928895626

lunedì 22 agosto 2016

6 modi con cui l'autismo di mio figlio mi ha cambiata - la testimonianza di Tulika - parte II



Nella prima parte ho iniziato a parlarvi dell'esperienza di Tulika. Penso che sia importante conoscere esperienze di questo tipo per non abbattersi di fronte ad una diagnosi di autismo e perché no, a non averne paura. Di seguito potete leggere la seconda parte della testimonianza. 

venerdì 19 agosto 2016

#DCLeaks: George #Soros manipola le elezioni politiche ed europee

Ecco l'elenco completo delle ONG finanziate da George Soros per manipolare le elezioni in tutti gli Stati dell'UE. Lo speculatore e miliardario statunitense, che pochi giorni fa dispensava buoni consigli al premier Renzi su come vincere il referendum costituzionale, con le sue ONG esercita un potere immenso e i documeni diffusi da DCLeaks mostrano come Soros faccia cadere governi e istighi guerre civili, così da poter realizzare enormi profitti finanziari. 

6 modi con cui l'autismo di mio figlio mi ha cambiata - la testimonianza di Tulika - parte I



In questo post, Tulika Prasad, mamma di un bambino autistico di sette anni, Vedant, ci racconta come la sua vita sia cambiata. Tulika e suo marito descrivono Vedant come una corrente inesauribile di gioia che insegna loro nuove lezioni ad ogni passo nel loro lungo viaggio sul puzzle dell'autismo. 




#iovotoNo #referendumcostituzionale Se vince il SI, problemi per la sanità pubblica


giovedì 11 agosto 2016

#Gallicano nel Lazio: "Che fine hanno fatto i 30.000 euro incassati con le multe per la prostituzione?"

Dopo la notizia della rapina all'ufficio postale del "paese dell'amore", non è più rinviabile la questione videosorveglianza a Gallicano nel Lazio.
Vorremmo ascoltare più notizie belle che provengono da Gallicano, ma siamo ancora una volta a dover fare i conti con crimini, furti e rapine.
Ci sono circa 30.000 euro incassati con le multe per la prostituzione, che fine hanno fatto? Non possono essere investiti per rendere funzionante il sistema di videosorveglianza?
La mia totale solidarietà alle lavoratrici ed ai lavoratori delle Poste Italiane di Gallicano.

#startup: #Cartics, assistente di guida intelligente per risparmiare carburante e guidare in sicurezza

Cartics è un'applicazione che analizza una serie di metriche interne della vostra auto per fornire indicazioni sulla guida, sulla manutenzione e sulle abitudini di risparmio di carburante. Con un dispositivo OBD che si inserisce nella vostra auto, l'applicazione sarà in grado di sincronizzarsi senza soluzione di continuità e capire al meglio lo stato di salute della vostra automobile.

martedì 9 agosto 2016

#Pensione di vecchiaia con 5 anni di contributi, chi può andare?

Pensione di vecchiaia contributiva: requisiti di età e di contribuzione, calcolo del trattamento, computo nella Gestione Separata.
Ho versato poco più di 5 anni di contributi come dipendente sino al 1995 e ho 71 anni: posso andare in pensione con la vecchiaia contributiva?

La pensione di vecchiaia contributiva consente di ottenere il trattamento a 70 anni e 7 mesi di età, con 5 anni di contributi. Purtroppo, però, non tutti coloro che possiedono così pochi anni di versamenti possono pensionarsi, ma soltanto chi è soggetto al calcolo interamente contributivo della pensione.


#regionelazio #trasporti #disagi: pendolari infuriati per i nuovi orari

Segnalo questo articolo del Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord. Se anche voi che leggete siete pendolari, anche di altre linee, potete commentare e farci sapere la vostra. 

Le cose fatte con i piedi. #nuovoOrario #atac #regionelazio #disagi

Il Comitato non va in ferie e puntualmente relaziona su quello che sta accadendo sulla tratta urbana, ma soprattutto extraurbana.
E' notizia di qualche giorno fa che, sull'onda emotiva della tragedia di Puglia, ci dicono che siano iniziati i lavori in 11 cantieri per mettere in sicurezza alcuni passaggi a livello pericolosi nella tratta extraurbana, contestualmente ci dicono siano in atto i lavori per la messa in sicurezza del tratto del ponte del treja (sempre tratta extraurbana).

La posta in gioco nelle lotte economiche in medio-oriente

Se il rallentamento economico dell'Arabia Saudita dovesse peggiorare, ci potrebbero essere conseguenze disastrose per il Paese e l'intera regione.

Se a dirlo è un media americano, allora non mi fido. In medio oriente è in atto una guerra per il petrolio tra Iran (filo Sino-Russo) e Arabia Saudita (filo USA). Il futuro della geopolitica di gioca proprio qui. Gli interessi di USA, Cina, Russia, Europa e GB gravitano attorno alla questione mediorientale, al petrolio. Da sempre.

Trans Pacific on Life Support

Nato da un'idea di alcuni funzionari che hanno voluto cementare l'influenza degli Stati Uniti in Asia, il trattato Trans-Pacific Partnership (TPP ) è ora condannato dal Paese stesso che l'ha partorito.

E da noi avrebbero voluto imporre il TTIP? Bene abbiamo fatto a contrastare questo tipo di trattato, ma dobbiamo continuare a vigilare.

#Cina, ad Hong Kong si combatte per la libertà di espressione, da noi si inseguono i #Pokemon

Dopo il recente rapimento di cinque editori di Hong Kong, che si presume siano collegati ad alcuni libri che potrebbero rivelare delle "verità scomode" sul governo cinese, migliaia di persone sono scese per le strade di Hong Kong per protestare e lottare per il loro diritto alla libertà di espressione. Un diritto che era già stato sancito dalla legge fondamentale di Hong Kong. La generazione post anni '80 vuole difendere le libertà civili ed è preoccupata che la presa cinese sui media possa essere il potenziale punto di partenza per la fine del principio "un paese, due sistemi " che fu la politica concordata tra la Cina e la Gran Bretagna prima del trasferimento di sovranità. 

A mio modesto avviso la generazione degli anni '80, in gran parte dei Paesi industrializzati, può essere l'ultima àncora di salvezza contro sistemi di potere oppressivi, subdoli e mercificati dalla cinica globalizzazione. 
 

domenica 7 agosto 2016

Da Pokémon Go un aiuto per i bimbi autistici?

Il gioco per mobile della Nintendo sembra avere effetti positivi su bimbi con disturbi del neurosviluppo. "Sono spinti a uscire di casa e a interagire", commentano alcuni esperti americani

Non solo disastri, incidenti, stranezze e multe. Pokémon Go potrebbe avere effetti positivi sui bambini affetti da autismo e da sindrome di Asperger, piccoli che per i loro disturbi sono portati all'isolamento. La caccia a Pikachu & Co., invece, li spinge a uscire di casa, a recarsi nei Pokestop per le Pokeball e a interagire con gli altri. Le storie arrivano dagli Usa e sono state raccolte dalla Cnn, mentre Peter Faustino, psicologo scolastico di New York, commenta: "Il videogioco rappresenta un 'gancio sociale' che permette di condividere un'esperienza".
"La questione di Pokémon Go è che i ragazzi possono usarlo se interferisce nel conoscere il mondo", aggiunge Fred Volkmar della Child Study Center di Yale (Connecticut). "Diventa dannoso - sottolinea - se è l'unica cosa alla quale sono interessati. Se spinge il bambino a isolarsi di più non va bene". Le esperienze di Ian, 12 anni, e Ralphie, 6, raccontate dalle loro mamme, sono al momento diverse.
"Sta volentieri iniziando a uscire e andare nei Pokestop per ottenere Pokeballs e catturare i mostriciattoli; prima non aveva interesse a uscire", racconta Stephanie Barnhill, mamma del 12enne affetto da sindrome di Asperger. "Questo gioco - continua - gli permette di voler raggiungere le persone e intavolare conversazioni sulle creature catturate".
"Gli altri bambini vogliono giocare Pokémon Go e lo vuole anche lui: hanno così qualcosa in comune da fare. E gli altri ragazzi sono così concentrati sulla cattura di mostriciattoli che non prestano attenzione ai comportamenti di mio figlio Ralphie, come farebbero di solito", afferma Lenore Koppelman. "Il risultato? Ralphie è se stesso in mezzo a gruppi di bambini che non conosce nemmeno e partecipa ai loro inviti al gioco".
fonte:  http://www.tgcom24.mediaset.it

#Autismo: dal dolore di una famiglia l'idea di un centro di cura

La scoperta della malattia del proprio figlio – una complessa forma di autismo – il dolore e la frustrazione di non potergli garantire cure adeguate, la decisione di reagire. Nasce da questa vicenda familiare il progetto di due coniugi, Nicole Demerio e Gianni Ghilione, di creare un Centro di eccellenza per la cura di questi casi. Promotori dell’Associazione “Il Giardino di Filippo” e della Fondazione “Domus Angelorum, Nicole e Gianni raccontano la loro storia al microfono di Alessandro De Carolis:

Pubblica Amministrazione: stop al cartaceo dal 12 agosto

Il 12 agosto 2016 segna una data importante per gli enti pubblici e i Comuni della penisola, chiamati a produrre i documenti amministrativi esclusivamente in formato digitale, adeguando di conseguenza tutti i sistemi di gestione informatica.

Niente più cartaceo, quindi come previsto dalla normative prevista dal Dpcm datato 13 novembre 2014 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 8 del 12 gennaio 2015.

L'obiettivo primario è produrre un notevole taglio della spesa pubblica, ottenendo risparmi fino a 3,2 miliardi di euro (come stimato da ForumPA tenendo conto anche della fatturazione elettronica, del fascicolo sanitario elettronico e delle ricette mediche digitali).

Le PA sono quindi tenute ad abolire i registri cartacei introducendo sistemi digitali per produrre e conservare i documenti, classificandoli in modo univoco e corretto utilizzando criteri omogenei di classificazione e di archiviazione. Il tutto formando il personale in modo adeguato.

Per i cittadini e le imprese, inoltre, l'accesso ai fascicoli informatici è facilitato così come la comunicazione con i singoli enti.