martedì 28 luglio 2015

CHI HA PAURA DEL MEGACIMITERO? (da stampare e conservare)

Devo ringraziare +Giulio Cavalli per lo spazio che ha riservato non al sottoscritto, ma alla vicenda del megacimitero di Gallicano. Dalle pagine di Left ha saputo ben descrivere e raccontare con dovizia di particolari non di poco conto, tutta la vicenda che, a conti fatti, è ormai chiara.
Questo articolo, post o come caspita volete chiamarlo, verrà stampato da una persona che indossa una divisa ed inserito in qualche fascicolo riguardante la mia persona. Tranquilli, potete continuare a leggerlo. Almeno questo, ancora per adesso, in Italia è consentito. Leggere. Ed è consentito anche parlare, ma non ai comuni cittadini, ma a quei prassiti della società che si nascondono dietro apparenti meriti politici, che fanno di tutto per gettare fango su onesti ragazzi che hanno scelto una via diversa dall'emigrazione, ma certamente non meno difficile. Sono parassiti che per anni hanno munto la mammella di mamma repubblica e adesso fanno i moralisti a corrente alternata o magari gli antimafiosi da carnevale. Di questa gente, che oggi finge di essere contro... contro tutto... anche contro se stessi, l'Italia non ha bisogno. L'Italia, ed ogni piccolo comune, ogni città, ha bisogno di respirare aria nuova che spazzi via la puzza del compromesso morale.

A chi mi chiede se questo cimitero si farà o no, non so dare una risposta certa e chiara. Come per il biogas, si potrebbe ragionare per "se": se non fossero scese in piazza 400 persone... se non avessimo fatto uno studio accurato sui danni dell'impianto... se... se... Ma non è la politica dei "se" quella che migliorerà questa Italia. Certezze non ne abbiamo. Ma non ne hanno nemmeno i fautori dei "posti di lavoro" a tutto spiano. Non ne hanno coloro che hanno ricevuto promesse di posti di lavoro, non ne hanno nemmeno più coloro che le hanno fatte pur sapendo di non poterle mantenere. Non ne hanno più nemmeno coloro che stanno minacciando chiunque provi a mettere in discussione questo progetto.
Il dibattito è aperto. O meglio. Lo teniamo aperto perché se ne parli. Altrimenti sarebbe tutto coperto da una coltre di silenzio assordante.  Perché? Perché c'è una cosa che si chiama "amor proprio" ed è difficile da insegnare a chi non ne ha. Tutt'al più se ne può dare una spiegazione.


BORSE DI STUDIO 2015-16: ONLINE IL NUOVO BANDO LAZIODISU, PROCEDURE PIU’ SEMPLICI E VELOCI

L’obiettivo è sempre lo stesso: semplificare le procedure e andare incontro alle richieste degli studenti. Le procedure per partecipare al nuovo bando, che resterà aperto fino al prossimo 9 settembre, sono più semplici e veloci, e quasi totalmente digitalizzate. Tra le altre cose da quest’anno gli studenti con redditi e patrimoni in Italia non dovranno più inserire il valore dell'ISEE della famiglia, sarà Laziodisu a verificare con l’Inps

23/07/2015 - È online e resterà aperto fino al prossimo 9 settembre il nuovo bando Laziodisu per la richiesta di borse di studio e altri benefici da parte degli studenti per l’anno accademico 2015-2016.

Le novità del nuovo bando: procedure più semplici e veloci. Laziodisu, accogliendo le proposte avanzate dagli studenti per migliorare il servizio e snellire le procedure, ha introdotto delle novità: alcune condizioni ritenute troppo gravose sono state eliminate, e per quanto riguarda la procedura di invio delle domande è stata raggiunta la quasi completa digitalizzazione.

Semplificato anche il modulo: gli studenti con redditi e patrimoni in Italia non dovranno più inserire il valore dell'ISEE né la scala di equivalenza della propria famiglia, un modo per limitare così le possibilità di errore durante la compilazione del modulo. Sarà Laziodisu a provvedere alle necessarie verifiche presso l'INPS.

Ecco tutti i contatti per richiedere assistenza nella fase di compilazione del bando. Il numero verde 800723999, a cui tutti possono rivolgersi per richiedere assistenza e supporto, sarà attivo dalle 9 alle 19. Tra le altre cose è stata inoltre aggiornata la guida “passo passo”, già proposta lo scorso anno. E per facilitare  la partecipazione degli studenti stranieri il Bando e la guida saranno pubblicati sul sito anche in inglese.

Per tutte le informazioni e per consultare il bando vai qui.

martedì 7 luglio 2015

Passerano segnalato dal Touring Club Italiano - Grazie a tutti per l'impegno per averlo reso possibile.

Tempo fa vi chiesi di segnalare al sito del Touring Club, per la campagna tesori nascosti, il castello di Passerano. Oggi per caso ho scoperto che il castello è stato inserito tra i tesori nascosti del Touring Club. Certo, alcune informazioni credo le abbiano prese dal comune, ma per il resto era importante che venisse inserito.
GUARDATE IL LINK ED UN GRAZIE A TUTTI.