martedì 25 giugno 2013

GALLICANO NEL LAZIO, IL COMITATO DEI CITTADINI DICE NO ALLA "MALAGROTTA" DI PASSERANO

TRATTO DA L'OSSERVATORE LAZIALE
Venerdì la conferenza sull’impatto negativo, per la salute e l’ambiente circostante, della costruzione e l’uso di un impianto di biogas nelle vicinanze di terreni agricoli e centri abitati.
Redazione
Gallicano nel Lazio (RM) - Il “Comitato per Gallicano” vuole incontrare e informare ogni cittadino sugli effetti dell’eventuale impianto a biogas in zona Colle degli Zecchini – Gallicano nel Lazio.
I cittadini, riuniti nel “Comitato per Gallicano”, rendono noto che il giorno 28/6/2013, ore 18.00, presso il Frantoio Sociale di Gallicano nel Lazio, via di Colle Vigne (via Prenestina Km 9), si terrà una conferenza sull’impatto negativo, per la salute e l’ambiente circostante, della costruzione e l’uso di un impiantodi biogas nelle vicinanze di terreni agricoli e centri abitati. L'area interessata per la costruzione del sito è situata nella Tenuta di Passerano, Colle degli Zecchini, nei pressi della strada statale Prenestina.

domenica 16 giugno 2013

14 giugno 2013: primo consiglio comunale.

Venerdì scorso (14 giugno), si è svolto il primo consiglio comunale a Gallicano nel Lazio.
Di seguito il testo del mio intervento:


Signor Sindaco, spettabile Giunta e cari Colleghi Consiglieri,
vi porgo gli onori dei saluti a nome del Gruppo Consiliare di Progetto Comune ai quali componenti, dentro e fuori di questa assise, va il mio personale ringraziamento non solo per aver condotto insieme agli altri candidati della Lista n.4 e a tutti i nostri sostenitori una straordinaria campagna elettorale per il cambiamento di questo paese, ma anche per aver scelto di affidarmi un ruolo così importante come quello di guidare l’azione politica di opposizione in questa Aula. Questa Assemblea Elettiva che istituzionalmente si chiama Consiglio Comunale e che di fatto, e preferiamo chiamarla così, è la casa di tutti i cittadini di Gallicano, ai quali va il nostro più alto saluto.
Da questi banchi, per i prossimi cinque anni di mandato, daremo il nostro contributo con impegno, attenzione, trasparenza e dedizione, come è giusto che ogni eletto faccia, per rappresentare le istanze della comunità che va ad amministrare, senza infingimenti, con onestà e soprattutto senza interessi personali. Noi lo faremo! In questa Assemblea Elettiva dunque non ci chiameremo mai minoranza quanto piuttosto saremo fieri di definirci opposizione. Ma come è giusto che sia svolgeremo le nostre funzioni con responsabilità ed imparzialità, rappresentando le istanze di tutti i cittadini e combattendo con ogni energia i tornaconti personali.