venerdì 28 settembre 2012

Sicurezza Stradale a Gallicano nel Lazio. Un piccolo passo avanti!!!!


Le lunghe marce iniziano a piccoli passi. Finalmente un cenno di luce da parte della Provincia che ha risposto alla petizione sulla sicurezza stradale, presentata a seguito della tragica scomparsa di Simone Tronti. Tutti conosciamo il problema. Nella lettera, inviata dal Gabinetto del Presidente all'Assessore Vincenzi, si invita l'ufficio a porre in essere le dovute valutazioni riguardo le condizioni di assenza di adeguate infrastrutture, impianti semaforici, attraversamenti pedonali e si sollecita l'intervento delle istituzioni locali competenti per eseguire gli interventi necessari. Oltre l'incrocio della morte in questione, vengono menzionati anche gli incroci (pericolosissimi) presenti lungo la via Prenestina (Colle Vigne, Casse, Valle Fiorini).
Sono ben lieto di poter pubblicare questa notizia, ringrazio per questo Michela Tronti in primis, ma anche Anna Carcione, donne con una grande determinazione, e poi tutti gli amici che si sono adoperati senza sosta per raccogliere le firme al fine di far sentire più pressante la nostra voce. 
Questi sono i momenti in cui si dimostra l'amore per il proprio paese. Non importa se con una o mille firme, non è una questione statistica, ma importa con quanto cuore e quanta passione si è portata avanti un'idea. 
Ora andiamo avanti e cerchiamo di trasformare questa idea in fatti concreti!!!!






Monti-bis?

Riguardo al Monti-bis, sostiene Bersani: "Se mi si viene a dire che l'Italia è un paese non abbastanza maturo perché la politica possa caricarsi delle sue responsabilità, io non ci sto. In tutto il mondo si fanno le elezioni per decidere quale forza politica si prende la responsabilità di governare".
Chiaramente si andrà alle elezioni, ma ad oggi nessun partito ha la forza politica di potersi assumere una responsabilità di governo. Non solo, ma a ben guardare la politica di questo governo ha posto le basi per introdurre l'Italia nell'alveo europeo delle nazioni virtuose. Un'operazione che non potrà, giocoforza, terminare con l'esperienza di queste esecutivo. Io non so se Bersani abbia ben capito cosa si intenda per Monti-bis. Sicuramente non sarà un nuovo governo tecnico nominato dal Presidente della Repubblica (tra l'altro al termine del settennato).
Questo Monti-bis può essere visto in tre chiavi, ovviamente legate alla futura legge elettorale:
1) Se scomparirà l'indicazione del candidato premier, Monti potrebbe ritrovarsi nominato dal Presidente della Repubblica, con il sostegno di una maggioranza democraticamente eletta.
2) Se l'indicazione del candidato premier resterà, Monti potrebbe entrare a far parte di un esecutivo come ministro.
3) Monti-bis può essere inteso come una continuazione della politica economica dell'attuale governo.

Ai posteri l'ardua sentenza

giovedì 27 settembre 2012

Appello a tutti i gallicanesi di buona volontà!

Gallicano nel Lazio è un paese dai tesori nascosti. Storia, cultura, agricoltura... E poi il lavoro! E' innegabile che la dignità ed il rispetto nei confronti del lavoro sia una delle principali ricchezze di Gallicano. Ed in questo momento storico occorre proprio questo! Gallicano nel Lazio, come tutta l'Italia, non ha bisogno di disfattisti, ma di gente operosa! Non ha bisogno di indignazione, ma di amore per la propria casa! C'è bisogno anche di te che stai leggendo, che pensi "cosa posso fare io?"... Anche se tu fossi l'ultimo dei figli di questo paese, sei importante, se ami il tuo paese!!!
La stanchezza per la partecipazione politica è alle stelle! Nessuno si fida più di nessuno, ma chiedo ai miei amici, ai lettori di questo blog, onesti e perbene, facendo leva sul concetto rude ma efficacie secondo cui per riparare un gabinetto otturato, spesso ci si sporca di merda... vi domando: vogliamo rinnovare la classe politica? Sì! Vogliamo dare mandato a gente onesta e perbene? Sì! Allora vi chiedo 2 cose: sareste disposti a candidarvi se ne aveste la possibilità? E qualora questa non ci fosse, sareste disposti a partecipare comunque attivamente alla vita politico-partitica portando avanti, senza se e senza ma, l'onestà che vi hanno insegnato vostro padre e vostra madre?